Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Dalla passione del GSO Running è nata la Stravilla

La passione per la corsa ma soprattutto il piacere dello stare insieme, condividendo spesso sugli sterrati della nostra zona la passione per la corsa, questo il segreto del GSO Running di Villa Cortese, società podistica che sta riscuotendo un notevole successo nel campo dell’atletica amatoriale. Tanti i suoi iscritti, uomini e donne d’ogni età che praticamente quasi tutti i giorni si trovano per passare qualche ora insieme tra una corsa e l’altra.

Una società presieduta dal dinamico presidente Andrea Perini che, ben coadiuvato dal suo vice Adriano Galli, intende proseguire sulla strada intrapresa ormai da diverso tempo, implementando anno dopo anno le già tante iniziative che li vedono coinvolti. Ed è proprio Adriano Galli a presentare il GSO Running, dalle sue parole traspare tutta la sua passione, condivisa peraltro da tutti i tesserati:
“Dire che abbiamo iniziato a correre per passione sarebbe una bugia, la verità è che un giorno dei 2006 guardandomi allo specchio ho deciso che dovevo fare qualcosa per quella che chiamiamo affettuosamente “Pancetta” così ho preso un paio di scarpe e ho cominciato a correre. Siccome correre da soli era noioso e soprattutto all’inizio, con un po' di insistenza ho convinto anche l’amico Andrea a seguirmi. Una cosa tira l’altra e nel 2008, una sera mentre ci si allenava ho detto ad Andrea, perché non fondiamo un gruppo podistico? La domanda ha stupito anche me mentre la facevo, però in quel momento è stato come prendere coscienza di qualcosa che ci avrebbe cambiato. In quegli anni frequentavamo molto l’oratorio per seguire i figli e siccome dal GSO (Gruppo Sportivo Oratorio, calcio), erano nate altre società sportive, contattammo l’allora presidente GSO e ci agganciammo al Marchio. Nacque il GSO Running. Da subito abbiamo cominciato a fare progetti e nel giro di poco tempo con Andrea Perini come Presidente, Il sottoscritto Adriano Galli come Vice Presidente e pochi entusiasti seguaci, abbiamo iniziato questa avventura. Abbiamo trovato una sede per incontrarci periodicamente, ci siamo dati delle regole e abbiamo creato una nostra classifica interna per rendere più vivace la partecipazione delle persone agli eventi, abbiamo istituito la  cena sociale di fine anno per festeggiare i migliori podisti e non solo.Da lì ad organizzare una gara podistica il passo è stato naturale e prendendo ispirazione dai grandi eventi abbiamo organizzato la nostra 1° STRAVILLA, la 2° la 3° e così via fino ad oggi 11° STRAVILLA.I primi anni sono stati difficili, in quanto senza esperienza nel settore e con pochi iscritti, ogni attività era affidata all’entusiasmo di pochi. Si sfruttava ogni occasione per farci conoscere, anche la domenica mattina fuori da messa a volantinare per pubblicizzare il gruppo. Poi con il passa parola e la successiva affiliazione alla FIASP nel 2014 (Federazione italiana amatori sport per Tutti), la gente a cominciato ad arrivare.Da allora abbiamo lavorato sempre con entusiasmo frequentando come gruppo mediamente 50 corse ogni anno, competitive e non, anche Fuori dai confini Italiani (2017: Mezza Barcellona, 2018: 10 km e 42 km di Valencia, 2019 Mezza di Budapest).Negli anni Andrea ed io ci siamo fatti conoscere nell’ambiente ed abbiamo accumulato esperienza in materia e gestione. Siamo quindi cresciuti in qualità con l’organizzazione dei nostri eventi, sono recenti le premiazioni con Targhe di Merito della Federazione FIASP: 2017 e 2018 consecutivi, per la nostra “STRAVILLA di 3-7 km” come miglior manifestazione podistica serale. Da quest’anno in collaborazione con il Comune di Villa Cortese, organizzeremo la seconda manifestazione annuale, prendendo in gestione UL Gir Da Vila Curtes e portandolo da 1 a 3 distanze di 5-10-15 km che prenderà il suffisso 1.0 (uno.zero) e che si terrà la domenica mattina del 22/09/19.L’evento, più impegnativo da tutti i punti di vista è uno stimolo per mettersi sempre alla prova con l’obbiettivo di migliorare sempre di più le nostre capacità”.

(Sergio La Torre)