Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Bulldog Basket Canegrate, parla il responsabile marketing: "Sogno l'A2"

Dopo i festeggiamenti per la salvezza raggiunta a maggio dal team seniores è proseguito senza sosta il lavoro da parte dello staff dirigenziale per organizzare la stagione 2019/2020.Tanti gli aspetti societari perfezionati e ancora di più quelli in modalità “work in progress”; di seguito l’intervista con il Responsabile Marketing del Basket Canegrate Giancarlo Aloisi, a firma Bulldog Basket Canegrate.


Signor Aloisi. Ci racconti della sua “storia” cestistica e il suo ruolo in società?

Mi sono avvicinato al “mondo” della “palla a spicchi” da quando giocano i miei figli, e se con Riccardo (giovanili Knights e nella prossima stagione in C Silver a Castronno) mi sono limitato a svolgere il ruolo di accompagnatore è da quando Serena (futuribile centro dell’annata 2003 ndr) è passata dal Minibasket maschile del Basket Legnano al Basket Canegrate femminile che il mio coinvolgimento  è sempre aumentato.

A tal punto che quando il Presidente Laguardia mi ha chiesto di dare una mano ancor maggiore entrando nei quadri societari non ho avuto nessun tentennamento a dire di sì.

In un ruolo “chiave”. Quello della “raccolta” risorse.

Sì, un po’ il mio modo di essere e le tante conoscenze mi hanno facilitato in molte situazioni e contatti e poi la passione verso tutti i nostri tesserati e per la maglia hanno fatto il resto.

E i risultati sono sotto gli occhi di tutti con la firma del Main Sponsor Bonetti (storica azienda legnanese, leader su tutto il territorio nazionale nella produzione, commercializzazione e distribuzione di indumenti da lavoro ndr) che mi inorgoglisce ma a breve ufficializzeremo anche gli altri tre sponsor di maglia del team seniores e quelli sulle casacche giovanili e Minibasket.

Ci tengo poi a ringraziare anche la trentina di piccoli sponsor che hanno aderito mettendo uno striscione in palestra e colgo l’occasione per sensibilizzare anche gli altri industriali e le attività del territorio a sostenerci; anche perché il prossimo anno supereremo i 200 tesserati e tra basket giovanile maschile e femminile e Minibasket parteciperemo a ben quattordici campionati e, in un mondo come quello attuale, il discorso del sociale non è di poco conto.

Quindi un impegno ancora superiore. Come lo affronterete?

Una macchina grande ha bisogno di un motore adeguato, e proprio per questo che stiamo lavorando alacremente.

Il primo aspetto programmato è stato quello di predisporre una segreteria per i nostri tesserati (per visite mediche, materiale tecnico, tesseramenti e gestione spazi e calendari ndr) e sarà attiva da settembre all’interno della struttura in via Toti.

Il secondo è quello di potenziarci a livello di comunicazione per dare ancora più risalto alle attività che ci sostengono e ai risultati delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi; a tal proposito ci tengo a ringraziare Danilo Colombo per la tenuta del sito e Luca Linari per i comunicati stampa e la gestione dei social.

Il terzo è quello di formare un gruppo di lavoro per la logistica delle partite della prima squadra al PalaKnights, che vorremmo riempire sempre più di tifosi delle Bulldog.

Un aspetto dove non c’è nulla da migliorare è invece quello della gestione e manutenzione della nostra “casa” in via Toti avendo la fortuna di avere un dirigente come Renzo Gornati che ha sempre svolto un lavoro superlativo.

Quindi siete pronti a partire?

Beh, adesso ci prendiamo qualche settimana di pausa e poi dal 27 agosto si riprenderà con il raduno della prima squadra e da settembre con il settore giovanile con l’organizzazione, grazie al sostegno dei sempre presenti collaboratori e genitori delle varie squadre, di quattro tornei quadrangolari di altissimo livello.

Il 15 settembre esordiremo con quello riservato alla Serie B (con Parma, Lavagna e le svizzere del Riva San Vitale), il 22 con quelli per le Under 18 (con Parma, Giussano e Riva San Vitale) e le Under 14 (con Noceto, Trezzano e SC Brianza) mentre il 29 sarà la volta dei team maschili.

Ultima domanda…dove volete arrivare?

Come società è quello di strutturarci sempre meglio; ma parlando di futuro si parla anche di speranze e di sogni…e il mio è quello di disputare un giorno la Serie A2…ma quello dipende da dove ci porteranno le nostre ragazze…

Bulldog Basket Canegrate