Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

LIlla a Ponte S.Pietro, carichi di ottimismo

Trasferta in terra bergamasca per il Legnano, che domenica con inizio alle ore 15, affronterà il Ponte San Pietro, in una gara che si presenta di difficile interpretazione. I padroni di casa infatti, dopo un buon avvio, sono reduci da un imprevisto stop sul campo del Brusaporto e dovranno fare i conti con la voglia di riscatto dei lilla, ancora imbattuti dopo quattro giornate, reduci a loro volta da un pari casalingo con l’Inveruno che lascia ancora l’amaro in bocca per come maturato.

Nelle fila della formazione di casa sarà ancora una volta impiegato l’oramai quarantenne Adriano Ferreira Pinto, giocatore brasiliano con lunghi trascorsi in serie soprattutto con la maglia dell’Atalanta che, nonostante l’età, forte della sua immutata classe, è ancora un pericolo per tutte le difese.

      Il Legnano sarà ancora orfano dello squalificato Nava e dovrà fare molta attenzione alla voglia di riscatto del Ponte San Pietro come evidenzia anche Aldo Capocci, responsabile dell’area tecnica dei lilla: “Giocare contro le formazioni bergamasche è sempre difficile e Ferreira Pinto è giocatore che va tenuto in debita considerazione, noi se saremo in grado di interpretare al meglio la partita, potremo portare a casa un buon risultato. Del resto la nostra è una squadra completamente nuova, a differenza degli avversari che hanno cambiato poco, ci vorrà tempo per vedere il Legnano al massimo ma siamo sulla buona strada, peccato aver perso punti importanti in tre delle quattro partite giocate sin qui. Sembra essere un campionato in cui Seregno e Pro Sesto potranno recitare un ruolo importante, il Legnano potrà essere la sorpresa, da parte mia sono estremamente ottimista”.

La gara tra Ponte San Pietro e Legnano si disputerà allo stadio “Matteo Legler” di Ponte San Pietro e sarà diretta da Enrico Gigliotti di Cosenza, coadiuvato dagli assistenti Roberto Scardino e Alessandro Scifo, entrambi di Trento.

(Sergio La Torre)