Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Un Legnano in salute ospite del Sondrio

E’ un Legnano in salute quello che domenica si recherà in quel di Sondrio per far visita ad una compagine che in classifica la precede di un solo punto. I valtellinesi infatti hanno sin qui conquistato 13 punti, uno in più dei lilla e sono comunque reduci dalla prima sconfitta in campionato, patita domenica scorsa sul campo del Brusaporto, mentre il legnano giunge a questo appuntamento forte di un’imbattibilità che perdura dall’inizio della stagione.

    Il tecnico legnanese Vincenzo Manzo presenta il match con parole di stima per gli avversari ma senza timore reverenziale verso gli stessi: “Il Sondrio è squadra solida che sta portando avanti l’ottimo lavoro iniziato lo scorso anno, sono una squadra quadrata, aggressiva, con 4/5 elementi di spessore, ben organizzati in difesa e dispongono di un attaccante, De Respinis, che è il capocannoniere del girone con le sei reti realizzate in altrettante giornate. Noi siamo in costante crescita ma ancora lontani dall’essere il Legnano che ho in mente, diciamo che siamo a metà strada di un percorso in cui mi aspetto grandi miglioramenti nel riuscire a fare la partita con o senza palla e nella costruzione del gioco”.

Nel Sondrio non ci sarà D’Amuri, il giocatore forse più in forma del momento, squalificato per tre turni dopo l’espulsione rimediata col Brusaporto.

Calcio d’inizio alle ore 15, dirigerà l’incontro Adolfo Baratta di Rossano, coadiuvato dagli assistenti Mirko Giuseppe Cimmarusti di Novara e Dario Ameglio di Torino.

 

(Sergio La Torre)