Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Big match al Mari tra Legnano e Pro Sesto

Il big-match del girone B di serie D si disputerà senza ombra di dubbio, domani, domenica 13 ottobre, allo stadio “Mari” dove i padroni di casa del Legnano affronteranno la Pro Sesto, in un derby dal fascino antico e che, per tornare all’attualità, potrebbe dire molte cose in prospettiva futura.
Pro Sesto seconda in classifica coi 16 punti sin qui ottenuti, frutto di cinque vittorie, un pareggio ed una sola sconfitta, quella patita nella seconda giornata in casa del Dro.

    Lilla ancora imbattuti con 13 punti al sesto posto in classifica e reduci dal pareggio colto in extremis sul difficile campo del Sondrio. Due squadre in salute insomma che saranno attese ad uno scontro d’alta quota che metterà di fronte formazioni con un ruolino di marcia molto simile, 13 le reti realizzate dai sestesi contro le 10 messe a segno dai lilla, 7 le reti subite dalla pro Sesto contro le 6 dei padroni di casa. Da segnalare come in casa Pro Sesto siano ben tre i giocatori con tre realizzate, Monni, Scapuzzi e Gualdi, mentre nel Legnano Cocuzza è a quota quattro, seguito a sorpresa dal giovane Miculi con due.

Squadra tosta quella affidata alle cure di Francesco Parravicini che può vantare un organico di spessore e che fa del gioco d’insieme la sua arma migliore. Legnano che per bocca del suo stesso allenatore Vincenzo Manzo è ancora un cantiere aperto con fasi alterne di rendimento ma comunque in costante crescita. Negli ultimi due scontri tra le due formazioni i lilla prevalsero nel 2010 per 2 a o mentre nel 2016 la Pro Sesto espugnò il “Mari” per 1 a 0.

Orario d’inizio previsto alle 15, dirigerà l’incontro Gabriele Restaldo di Ivrea, coadiuvato dagli assistenti Matteo Dellasanta di Trieste e Paolo Tricarico di Udine. Ricordiamo che per questa partita e per quella interna con il Seregno non saranno validi gli abbonamenti.

 

(Sergio La Torre)