Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"Legnanese e Bernocchi, tante storie ancora da vivere e raccontare"

Alla vigIlia della 101° edizione della Coppa Bernocchi, il presidente Luca Roveda (a sinistra della foto, con il vice Roberto Taverna e la madrina della corsa Justine Mattera) ha voluto condividere la sua riflessione, le sue emozioni e il ringraziamento a tutti coloro che contribuiranno con il proprio lavoro e con la propria passione a vivere un’intensa giornata dedicata allo sport e al territorio. Buona Coppa Bernocchi. Di seguito il suo messaggio

Certamente l’orgoglio per il privilegio di essere Presidente della Sportiva è il sentimento che maggiormente provo in questi ultimi mesi. E l’aggettivo, ultimo, è appropriato alla mia storia nell’associazione: sono “arrivato” pochissimi anni fa ma in brevissimo tempo mi sono appassionato.

La prima cosa di cui mi sono reso conto è che U.S. Legnanese 1913 è costruita e “tramandata” nella Sua storia da persone meravigliose, che hanno fatto della loro vita una passione viva e vera.

Non dobbiamo mai dimenticare coloro che ci hanno preceduto, alcuni ancora presenti ma altri non più con noi.

Dobbiamo essere per sempre grati a  questi uomini e donne, per noi grandi esempi, se siamo oggi una società bella da vivere, da vedere, con oltre 200 associati.

La Coppa Bernocchi è  il fiore all’occhiello del ciclismo lombardo sempre disputata, dal 1919, senza mai interruzioni e tanto ambita da aver visto correre, e vincere, i campioni degli ultimi cento anni.

Quest’anno festeggiamo il compleanno della Coppa Bernocchi, con le 100 candeline che sono anche la ricorrenza centenaria, proprio il 15 settembre,  della nascita del campionissimo Fausto Coppi, vincitore della gara nel 1954.

L’occasione è importante per ricordare un altro grandissimo personaggio del ciclismo, Felice Gimondi, vincitore nel 1973, davanti a un certo Roger De Vlaeminck.

La nostra Sportiva ha tanto da raccontare, in una narrazione che non è al termine ma, rinnovandosi, ha tanti nuovi capitoli ancora aperti e altri che si aggiungeranno.

Dal 2017 abbiamo ricostituito il settore giovanile, che mancava da anni, e ora stiamo procedendo con il suo rafforzamento; già i successi che i nostri ragazzi stanno ottenendo sono il frutto della professionalità e serietà con le quali ci siamo attivati, nel solco segnato dai nostri predecessori.

I 106 anni di storia U.S. Legnanese 1913 e le 101 edizioni della Coppa Bernocchi  hanno accompagnato la città di Legnano, in primis, e la Regione 

Lombardia, nel corso del tempo, fortificando lo spirito sportivo e comunitario di chi l’ha sempre vissuta come qualcosa di più di una corsa in bicicletta.

 D’altra parte queste tradizioni, che rappresentano anche i nostri Valori,  sono parte di noi, del nostro territorio, della nostra italianità e, per questo, accanto all’importanza di preservarle e continuare a viverle con passione è fondamentale trovare il supporto della nostra città e delle Autorità Pubblica per promuoverle.

Luca Roveda,  presidente US Legnanese