Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Roglic vince la Tre Valli, con un finale "giallo"

E’ Primoz Roglic, il corridore più in forma del momento e recente vincitore del giro dell’Emilia disputato sabato scorso, ad aggiudicarsi la 99^ edizione della Tre Valli Varesine, una classica del ciclismo italiano dal fascino immutabile.

     Gara che ha vissuto le sue migliori emozioni nel finale con un attacco dello spagnolo Luis Leon Sanchez ad una trentina di chilometri dal termine sul quale si sono portati al suo inseguimento diciassette corridori tra cui Vincenzo Nibali, l’altro spagnolo Valverde ed il campione italiano Formolo. Quando però mancavano pochissimi chilometri al traguardo ecco che succede l’imponderabile, con una moto dell’organizzazione che trae in inganno i ciclisti all’inseguimento di Sanchez, portandoli fuori dal percorso ed estromettendoli di fatto dalla corsa. Sanchez si trova al comando con una quarantina di secondi ma inesorabilmente il gruppo alle sue spalle recupera terreno sino al ricongiungimento proprio sotto lo striscione dell’ultimo chilometro. Ed è qui che Roglic, vincitore quest’anno anche della Vuelta, compie il suo capolavoro tattico, partendo in contropiede per giungere a braccia alzate sul traguardo di via Sacco. Alle sue spalle Giovanni Visconti ed il lettone Toms Skujins.

(Sergio La Torre)