Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Trasporti, Trezzi: "La tariffa integrata in tempi brevi è una priorità"

Dopo la "frenata" di Regione Lombardia sulla tariffazione integrata valida su tutto il territorio - con  l'assessore regionale alla partita Claudia Terzi che ha precisato che l'obiettivo è arrivarci ma «senza forzare i tempi e, soprattutto, rispettando gli step tecnici, che, inevitabilmente, prevede questo nuovo sistema» - è Siria Trezzi, consigliere delegato di Città Metropolitana, a tornare sull'argomento.

«Le oltre 150 lettere che ci sono giunte nelle scorse settimane dai sindaci interessati - spiega la consigliera delegata di Città Metropolitana Siria Trezzi -, hanno confermato la validità e la necessità di giungere in tempi brevi a un sistema di tariffazione integrata nel nostro territorio».

«Si tratta di una grande opportunità in primo luogo per i cittadini della nostra area metropolitana - aggiunge Trezzi -, infatti giungere ad un sistema di tariffe più equo e omogeneo contribuirebbe allo sviluppo economico e sociale della comunità metropolitana. La rimodulazione del prezzo del biglietto permetterà fin da subito di offrire servizi migliori oltre che a integrare e portare a razionalità i diversi sistemi esistenti rendendo protagonisti anche i cittadini che vivono nei comuni limitrofi a Milano».

«Ci impegnamo fin da subito affinché si giunga nel minor tempo possibile ad una soluzione condivisa che porti ad un sistema tariffario integrato degno di una Città metropolitana di livello europeo come quella milanese - conclude la consigliera delegata -. Giungere all'integrazione tariffaria del trasporto pubblico nell'area metropolitana milanese in tempi brevi rimane la priorità della Città metropolitana, perché un'area metropolitana milanese maggiormente integrata significa una Lombardia più forte».