Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Vanzago scrive a Regione: "Insieme contro la cava"

Vanzago scrive a Regione Lombardia. Il tema è il piano cave. La richiesta del sindaco Guido Sangiovanni e dell'assessore all'ambiente Laura Donghi è quella di che il Pirellone si costituisca in giudizio al fianco della Città Metropolitana e del Comune di Vanzago per tutelare la proposta di Piano Cave 2019-2029.

«In sostanza, Città Metropolitana ha stabilito che in Vanzago non si può svolgere alcuna attività di escavazione e che la Cava Bellasio deve essere considerata Cava di Recupero (denominata Rg13) e quindi terminare entro 5 anni e con una escavazione residua di circa 300.000 mc di terre - sostiene il Comune di Vanzago -. Dopo questi ulteriori 5 anni di attività, tutta l’area deve essere bonificata e riqualificata per scopi ambientali. Al contrario, l’impresa vuole avere una volumetria di escavazione di oltre 900.000 mc e estendere in Vanzago l’area di cava».

Il Comune di Vanzago si era già costituito in giudizio «per difendere l’interesse pubblico e per fare in modo che l’area di pregio ambientale inserita nel Corridoio Ecologico Regionale Primario e nel Parco Agricolo Sud Milano finisca di essere utilizzata impropriamente a fini industriali nocivi dell’ambiente e della salute dei cittadini di Mantegazza e Valdarenne».

(Chiara Lazzati)