Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Vitali di nuovo in cammino per la fibromialgia, direzione Santiago

Manca poco meno di una settimana alla nuova avventura del consigliere comunale parabiaghese Christian Vitali dedicata alla sensibilizzazione sulla fibromialgia. Zaino in spalla e scarponcini ai piedi, il 35enne partirà domenica alla volta del Portogallo, destinazione Lisbona. Dalla capitale Vitali affronterà in solitaria un percorso di circa 600 km che in 20 giorni lo porterà a Santiago de Compostela, lungo il cammino portoghese dell'entroterra.

«Sono carico e molto contento - commenta Vitali -. Anche quest'anno il mio cammino è dedicato alla sensibilizzazione riguardo la fibromialgia. Attraverso i miei zii, che vivono in Portogallo, ho cercato di prendere contatto con alcune associazioni che si occupano di fibromialgia per gettare una luce in più su questa sindrome che anche lì (seppur con una situazione un poco più avanzata per quanto riguarda i riconoscimenti), affligge tante persone. Lo scopo è alzare sempre di più la voce e farsi sentire anche in Europa».

I cammini di Vitali dedicati alla fibromialgia finora, infatti, erano rimasti nei confini nazionali. La prima avventura del 2018 aveva portato il parabiaghese da Pavia a Roma, in solitaria, mentre nella primavera 2019 il cammino lungo la Magna via Francigena, in Sicilia, era stato di gruppo.

Anche a "casa", a Parabiago, si è parlato e si parlerà di fibromialgia. Durante la tappa parabiaghese del SoundTrack Festival, con il concerto dei Superdownhome & Davide Speranza a San Lorenzo, sono stati raccolti fondi a favore di Aisf onlus - Associazione italiana sindrome fibromialgica. Sabato 14, dalle 20:45, la biblioteca di via Brisa, invece, ospiterà il convegno "Parliamo di fibromialgia: la prevenzione, l'informazione e la conoscenza", un'occasione in più per conoscere questa sindrome che colpisce l’apparato muscolare dei tendini provocando un dolore cronico e una diminuzione della soglia del dolore.

(Chiara Lazzati)