Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Soppressa una corsa del bus, il sindaco di Nerviano scrive a Movibus

Domani, mercoledì 11, sarà l'ultima volta della corsa Movibus delle 15:05 da Milano Cadorna a San Vittore Olona. I pendolari che dal capoluogo vogliono tornare verso casa dovranno attendere, dopo il bus delle 10:20, fino a quello delle 16. La corsa attraversa Nerviano, San Lorenzo e San Vittore Olona, arrivando a destinazione prima delle 16. Alcuni utenti di Nerviano, in prevalenza mamme, hanno quindi deciso di alzare la voce per chiedere a Movibus di ripensarci e hanno coinvolto il Comune.

Il sindaco di Nerviano Massimo Cozzi ha scritto una lettera all'azienda di trasporto pubblico locale. Con la soppressione della corsa delle 15:05 della linea Z603, scrive Cozzi, «vengono penalizzate tutte quelle mamme che fanno il part-time e che rientrano giusto in tempo per recuperare i figli che escono dalle scuole (nidi, materne, primarie) e quegli studenti universitari che rientrano dopo le lezioni. E’ evidente che, così facendo, la gente è costretta ad utilizzare di più i mezzi propri, con ovvie conseguenze sul traffico e l’inquinamento. Ancora una volta si cala dall’alto una scelta, senza il minimo confronto ed informazione con gli utenti e gli enti locali. Si parla tanto di collaborazione, peccato che alla fine questo vocabolo resti sempre sulla carta. Nel caso specifico stiamo parlando di una linea che, già in passato, è stata penalizzata con una riduzione delle fermate sul territorio nervianese».

Il primo cittadino ha chiesto di lasciare invariata la corsa delle 15:05 e ha informato sulla questione il consigliere di Città Metropolitana Raffaele Cucchi (sindaco di Parabiago), i consiglieri regionali Silvia Scurati e Simone Giudici e il Patto dei sindaci dell'Alto Milanese.

(Chiara Lazzati)