Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Olio esausto? Al Tigros è arrivato il contenitore per la raccolta

Inaugurato questa mattina, 14 settembre, il nuovo servizio di raccolta e recupero degli oli vegetali esausti al Tigros di Castellanza

Come si legge nell’accordo sottoscritto dal Comune di Castellanza con la società Due Maich Servizi Srl, l'obiettivo del contenitore dove inserire oli vegetali esausti raccolti nelle bottiglie di plastica è quello di raccogliere, recuperare e riutilizzare gli oli vegetali esausti per proteggere l'ambiente, le sue risorse e contestualmente promuovere lo sviluppo economico del territorio.

«Si tratta di un servizio di grandissima utilità in quanto le materie prime vegetali di scarto, come gli oli vegetali esausti - spiega la società Due Maich Servizi -, opportunamente raccolte e recuperate, possono essere trasformate in prodotti da ricollocare sul mercato e in biocombustibile, e pertanto sono considerate fonte energetica rinnovabile. Diversamente, gli oli vegetali esausti se non raccolti separatamente, vengono normalmente gettati in fognatura determinando gravi problemi al funzionamento degli impianti di depurazione e difficoltà notevoli alla loro separazione dalle acque e al loro smaltimento, con consistenti costi aggiuntivi per la depurazione oltre a quelli della manutenzione della rete. Peggio ancora, se dispersi nei corsi d'acqua superficiali, determinano gravi danni alla ossigenazione, compromettendo la sopravvivenza di flora e fauna».

Soddisfatta l'amministrazione castellanzese per l'accordo raggiunto, anche perchè si tratta del primo punto di racconta in Lombardia, ricorda che «la popolazione va sensibilizzata maggiormente su questo aspetto in quanto l'olio causa grandi problemi alle tubature di casa e ai depuratori». Un'azione che va «in ottica green - sottolinea il sindaco - e che ha unimpatto oggettivo e pratico rispetto alla manutenzione degli impianti». Entro la fine del mese saranno collocati in città altri due contenitori per la raccolta, uno presso la Corte del Ciliegio, l'altro vicino alle scuole Manzoni. 

Il conferimento dell’olio è molto semplice: basterà raccoglierlo in una qualsiasi bottiglia di plastica e inserirla nel contenitore senza effettuare alcuno svuotamento e quindi senza il rischio di sporcarsi. La Due Maich Servizi srl provvederà al recupero tramite il ritiro e sostituzione del contenitore carrellato per la raccolta colmo di bottiglie, il trasporto all'impianto di recupero, lo svuotamento delle bottiglie e smaltimento della plastica risultante, il rilascio di formulario compilato in tutte le sue parti e il recupero degli oli vegetali contenuti.

(Manuela Zoni)