Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Castellanza, tre proposte per il Bilancio Partecipato

Riqualificazione di aiuole e aree verdi, sistemazione della fontana di piazza Castegnate dedicata alla memoria dei marinai e illuminazione della cella campanaria e degli orologi del campanile della chiesa di S. Giulio.

Sono queste le tre proposte presentate da cittadini (due gruppi rispettivamente di 32 e 10 persone) e una associazione per il Bilancio Partecipato e approvate dalla Giunta Comunale.

A queste vanno aggiunte quelle predisposte dall’Amministrazione Comunale che prevedono: il posizionamento di una casetta dell’acqua nella zona del parco di via Italia, la riqualificazione dell’arredo urbano sito all’interno del Parco di via dei Platani, e la realizzazione di un murales alla scuola media Leonardo da Vinci e alla scuola elementare Manzoni di via San Giovanni.

     Ora, come previsto dal regolamento, le sei proposte saranno pubblicizzate e votate. Al termine di questa fase, avremo il progetto vincente che verrà realizzato.

 II“Bilancio partecipato” prevede lascelta, da parte dei cittadini, di un progetto da realizzare individuato tra una rosa di proposte indicate sia dell’amministrazione sia dai cittadini tramite un percorso di partecipazione regolamentato.

Rappresenta un momento che qualifica il rapportotra cittadinanza e pubblica amministrazione che introduce una concreta   possibilità,per i cittadini, di incidere sulle scelte istituzionali.

Gli ambiti tematici individuati dall'Amministrazione Comunale per il 2019 erano lavori pubblici, mobilità, viabilità, arredo e decoro urbano, informatizzazione dei servizi, ambiente e gestione del territorio (spazi e aree verdi, bonifiche).

Per il 2019, la Giunta hastabilito di destinare per l’attuazione del “Bilancio Partecipato” 24mila euro.

“Giudico estremamente positiva la prima esperienza di Bilancio Partecipato – dichiara il sindaco Mirella Cerini -.  Si tratta di un processo innovativo di consultazione dei cittadini e rappresenta uno strumento che stimola il coinvolgimento nella vita amministrativa del Comune. Fa ben sperare il fatto che diversi cittadini abbiano collaborato tra loro per studiare un intervento da proporre all’Amministrazione Comunale. Ora si passa alla fase delle votazioni e poi alla concreta realizzazione da parte dell’Amministrazione del progetto che verrà più votato. Compiamo così un altro passo avanti verso gli obiettivi di trasparenza e partecipazione che sono alla base del nostro programma amministrativo”.