Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Lavori per la nuova ciclabile a Cerro Maggiore, il Comune ha incontrato i residenti

Tra pochi giorni partiranno i lavori per la nuova pista ciclabile che collegherà le stazioni di Rescaldina a Parabiago, passando per Cerro Maggiore. I cantieri riguarderanno le zone dell'oltre autostrada e in particolare via Fermi e via Bellini. L'amministrazione comunale, conscia dei disagi, soprattutto viabilistici, che gli interventi potrebbero portare ai residenti, ha convocato i cittadini in Comune per un confronto.

«Sicuramente nelle intenzioni la pista ciclabile, come il nuovo collettore sotto il ponte autostradale di via Marelli, sono stati pensati per portare benefici e sono opere pensate per migliorare la vita ed i servizi ai cittadini del nostro paese, ma altrettanto inconfutabile il fatto che un cantiere con ruspe, camion e tanti operatori possa portare problematiche - sostiene il sindaco Nuccia Berra -. Inoltre, essendo questo progetto sovracomunale e definitivamente approvato da precedenti amministrazioni, il nostro ruolo può solamente limitarsi a trovare soluzioni viabilistiche e in ordine alla cronologia dei lavori approvati».

L'incontro è servito per analizzare le proposte di viabilità di cantiere, in una zona che - come ammettono gli ammininstratori cerresi - la ha già critica. «Abbiamo accolto le proposte dei cittadini e ci siamo annotati le loro segnalazioni - aggiunge l'assessore ai lavori pubblici Antonio Foderaro -. Sarà nostra cura agire per risolvere i problemi».

«Incontrare i cittadini é un dovere e, in questo caso, sono ancora più soddisfatta perché ho trovato persone propositive che hanno interagito con i tecnici comunali per migliorare le proposte sul tavolo e ci siamo lasciati con la promessa di analizzare la situazione ed i cambiamenti momentanei e sperimentali - conclude la prima cittadina -. Se tecnici comunali, Polizia Locale e cittadini riterranno migliore della situazione esistente la nuova viabilità diverrà definitiva».

(Chiara Lazzati)