Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"No ius soli": FdI e GN raccolgono 50 firme a Cerro Maggiore

Fratelli d'Italia e Gioventù Nazionale in piazza anche a Cerro Maggiore per dire no allo ius soli. Nel tardo pomeriggio di ieri, sabato 5, gli esponenti politici di destra erano presenti con un loro gazebo in piazza Santi Cornelio e Cipriano. In due ore sono stati una cinquantina i cittadini che hanno sottoscritto l'iniziativa, compresi esponenti politici della maggioranza in consiglio comunale.

«Riteniamo - dichiara l’assessore cerrese a sport e tempo libero Daniel Dibisceglie (Fdi) - che per poter modificare delle leggi così importanti, come quella recante le norme sulla cittadinanza, occorra passare attraverso il consenso popolare, requisito che né questo provvedimento né questo Governo ha. Il Governo  e nello specifico il Partito Democratico devono avere il coraggio di presentarsi ad elezioni rendendo chiara l’intenzione di dare la cittadinanza automatica ai migranti: solo con il mandato popolare, infatti, potranno dare vita a questa legge scempio che regala l’italianità come fosse un pacchetto di cioccolatini a San Valentino».

Nel mirino di Fratelli d'Italia c'è l'iter per modificare la normativa sulla cittadinanza italiana, ventilato proprio in questi primi giorni di ottobre da parte della nuova maggioranza di governo. Sono tre le proposte in campo, come si legge bene in questo articolo di SkyTg24: ius soli, ius culturae e ius soli temperato.

(Chiara Lazzati)