Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Al Panperduto il Premio Internazionale ICID

Uno straordinario esempio di diga che ha portato alla creazione di un paesaggio agricolo artificiale, indispensabile allo sviluppo agricolo ed economico nella regione: questa la motivazione con cui l'International Commission on Irrigation and Drainage ha conferito all'unanimità all'impianto idraulico del Consorzio Est Ticino Villoresi sito a Panperduto, Somma Lombardo (VA), il prestigioso riconoscimento ICID Register of World Heritage Irrigation Structures. 

     Sono intervenuti alla cerimonia di premiazione, tenutasi a Roma martedì 8 ottobre presso la Sala Medici del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, il Presidente di ETVilloresi Alessandro Folli, il Direttore Generale Laura Burzilleri e il Direttore Amministrativo Massimo Lazzarini. Folli ha sottolineato l'importanza della diga di Panperduto quale impianto irriguo che ha cambiato il destino economico di una vasta area e che con il tempo è giunta a simboleggiare l'evoluzione multifunzionale dell'acqua distribuita dal Consorzio ben oltre le finalità irrigue. Burzilleri invece ha restituito la complessità del lavoro svolto dal Consorzio attraverso un reticolo estremamente vasto e ramificato sul territorio, di cui l'impianto di Panperduto rappresenta la perfetta sintesi a metà tra funzionalità e pregio paesistico. 

Panperduto è reduce da un altro recente riconoscimento, questa volta a livello locale.  Il sito al centro del progetto Museo diffuso del Panperduto si è aggiudicato il primo premio Maestri Comacini 2019 nella categoria Spazi pubblici, paesaggi e infrastrutture urbani, infrastrutture ed ingegneria ambientale.