Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Confermato il tavolo di confronto con le parti sociali

Il Sindaco Michela Palestra, il Vicesindaco e Assessore al bilancio Luca Nuvoli e l’Assessore alle Politiche sociali Veronica Cerea di Arese hanno firmato un protocollo di intesa con le confederazioni sindacali CGIL, CISL e UIL e le federazioni dei pensionati SPI CGIL, FNP CISL e UIL pensionati  volto a confermare il tavolo permanente di confronto, relazione e dialogo che, attraverso politiche concertative innovative e stringenti, realizzi l'obiettivo di migliorare le condizioni di tutti i cittadini, in particolare le persone che vivono maggiori fragilità.
 
Dichiarano Sindaco e assessori: “Siamo molto felici di confermare questo tavolo di concertazione che permette un confronto permanente con le parti sociali, rappresentative dei lavoratori e dei pensionati, di interesse per la città. Auspichiamo che da questi confronti nascano sempre nuove idee e nuovi stimoli con particolare attenzione ad anziani e fasce sociali più bisognose”.
 
I sindacati, dal canto loro, affermano: “Con questo protocollo viene confermata una collaborazione ormai storica e consolidata con il Comune di Arese. La capacità di dialogo tra le istituzioni e i portatori di istanze e rappresentanze sociali è una condizione di base essenziale per lo sviluppo di ogni comunità che voglia essere più giusta, solidale, inclusiva”.
 
Con la firma di questo protocollo i soggetti firmatari si impegnano su vari temi:

- gli obiettivi di politica fiscale e di bilancio dell’ente
- realizzare una programmazione delle politiche sociali sul territorio, partecipativa, di confronto e innovativa con le parti sociali
- ribadire il reciproco impegno nei confronti del Piano di Zona, con forme di programmazione peraltro previste dalla normativa vigente che portino ad  acquisire una partecipazione fattiva e coordinata della politica socio-assistenziale a livello distrettuale, al fine di condividere le scelte relative alla messa a punto dei programmi attuativi annuali
- collaborare nel monitoraggio e nella verifica degli obiettivi insiti nel Piano di Zona
- pervenire all’aggiornamento della “Guida ai Servizi” del Comune di Arese allo scopo di agevolare l'accesso ai servizi comunali di tutti i cittadini, in particolare dei soggetti deboli e ciò nell'ottica di una “Carta dei Servizi del Cittadino”.