Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

L'uomo dei fiori di Canegrate e la sua rivoluzione della bellezza protagonisti sulla Rai

«Dovrò fare qualcosa di straordinario, fuori da ogni schema logico, e vincerò la guerra. Perchè ingentilendo le menti, per forza di cose, tu ingentilisci la persona». A parlare è Mario Prestianni, l'uomo dei fiori di Canegrate. Un uomo che qualcosa di straordinario lo ha fatto, per davvero. E' da lui che in paese anni fa è nata la rivoluzione della bellezza che ha trasformato, per primo, vicolo Carrera: da stradina abbandonata e sporca a vera meraviglia fiorita. Il "virus della bellezza" ha valicato i confini di Canegrate, arrivando anche a Como, e ieri sera (venerdì 11) è sbarcato sulla rete televisiva nazionale: Mario è stato uno dei protagonisti del programma Storie Minime di Rai 3.

Davanti alle telecamere della Rai ha ripercorso tutta la storia della sua avventura: dal 2016, quando ha deciso di "adottare" vicolo Carrera, fino ai giorni nostri. «Da quando ho iniziato a mettere i fiori in giro - spiega Mario a Storie Minime - ho visto che poco a poco è diventato tutto pulito, come il marciapiede stesso: ho visto gente che lo puliva, mentre prima magari si diceva che era il Comune che lo deve fare. Il Comune siamo noi! Questa cosa ha preso piede. Una volta a terra i fiori non sono più miei: sono di tutti e se ognuno lo pensa suo non lo pesta, lo cura».

Proprio poche settimane fa un grazie ufficiale per tutto il lavoro che quotidianamente Mario fa è arrivato anche dal Comune: l'uomo dei fiori, originario di Castelbuono, è stato nominato cittadino benemerito di Canegrate.

Per la "passeggiata virtuale" nel vicolo Carrera e in tutti gli angoli adotatti da Mario, clicca qui.

(Chiara Lazzati)