Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Pronto il progetto per la ciclabile Legnano - Canegrate

San Giorgio su Legnano "punta tutto" sulla mobilità dolce. Tornare a "vivere" il paese in bici e a piedi è possibile per il sindaco Walter Cecchin che ha presenziato all'incontro dedicato proprio  alla nuova pista ciclabile che attraverserà il paese per collegare Canegrate a Legnano.

Approfittando, quindi, del progetto da 1,6milioni di euro "L’Alto Milanese va in mobilità sostenibile" il primo cittadino spera di veder diffondersi "la cultura green": «Sono soddisfatto: l'incontro è stato costruttivo e partecipato - afferma Cecchin -. L'utilizzo della bicicletta fatica ancora ad entrare nell'abitudine quotidiana delle persone che sono dipendenti dall'auto. Ma è ormai chiaro: la mobilità sostenibile è il futuro». 

Sette le strade interessate all'intervento che partirà nel 2020 da via Carlo Alberto dalla Chiesa dove verrà realizzata una "pista" rossa, a doppio senso, vicino al marciapiede (schema in copertina).

La ciclabile poi, svolterà in via Campaccio con un attraversamento rialzato e proseguirà in via Risorgimento e via Udine che diverranno a senso unico e i posteggi saranno regolamentati. Proprio qui, inoltre, saranno realizzate due zona 30 con una sorta di curva della carreggiata anche attraverso l'installazione di un'aiuola (com'è visibile nello schema di via Udine).

Come ha spiegato l'ingegnere Maurizio Difronzo, che ha studiato il progetto che coinvolge i sei Comunile chicane saranno realizzate solo ed esclusivamente a San Giorgio su Legnano, in quanto «risultano la soluzione ideale per permettere la convivenza di bici e auto su un'unica carreggiata di marcia. Questo escamotage, previsto dal codice della strada, è utile per evitare di fare infrastrutture impattanti (come la pista ciclabile con il cordolo da 50 cm) su una strada prettamente residenziale, e stretta come le vie Udine e Risorgimento». 

Il tratto rosso, infine, proseguirà nelle vie Trieste e Magenta, qui tornerà a doppio senso e andrà verso l'Ospedale di Legnano. Dall'altra parte in via Carlo Dalla Chiesa il percorso sfocerà in via Ragazzi del '99 a Canegrate dove verrà realizzato un passaggio pedonale rialzato. E per educare i sangiorgesi alla mobilità dolce verranno avviati corsi di mobility manager nelle scuole così che possano organizzare linee di piedibus. Corsi che verranno organizzati anche a Legnano (Comune capofila del progetto) con il coinvolgimento di tutti gli istitui scolastici.  

(Gea Somazzi)