Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Olona, pulizia straordinaria del fiume fino al 2020

Pulizia straordinaria dell'Olona: da qui al 2020. Dopo gli sversamenti diretti dovuti alla chiusura per alcuni giorni del depuratore di Canegrate, è questa la strada che verrà intrapresa per riqualificare l'ambiente. A seguito dell’incontro del Comitato di Coordinamento del Parco dei Mulini della scorsa settimana, ieri (lunedì 14) l’incontro tra il Comune di Parabiago, capo convenzione del Plis Mulini, e Gruppo CAP (gestore dell'impianto di depurazione di Canegrate).

Il Comitato del Parco ha avanzato alcune proposte per definire meglio e con maggior dettaglio gli interventi di manutenzione ordinaria del fiume Olona, osservazioni che sono state condivise con Gruppo CAP secondo la convenzione sottoscritta quest’anno con il Consorzio Fiume Olona, un accordo che durerà 13 anni. Parco dei Mulini, Gruppo CAP e Consorzio Fiume Olona hanno stabilito di intervenire con una manutenzione straordinaria di pulizia del fiume. Nel dettaglio si tratta di intervenire per fare pulizia lungo gli argini, ma anche rimuovere i sedimenti per evitare eventuali esondazioni in caso di eccessive piogge. Ad annunciarlo oggi è il sindaco di Parabiago Raffaele Cucchi, nonchè primo cittadino della città capofila del Parco dei Mulini.

Sarà, quindi, Gruppo CAP a realizzare gli interventi straordinari che prevedono per il primo anno un’accurata pulizia degli argini e del fondo del fiume con la rimozione dei sedimenti. Mentre per i successivi anni, secondo la convenzione Gruppo CAP e Consorzio Fiume Olona (dalla durata di 13 anni) sono previsti già interventi di manutenzione ordinaria di cura del fiume. L’incontro di oggi (martedì 15) è servito per entrare nello specifico e dettagliare meglio a quali interventi si darà seguito prevedendo, all’interno della convenzione, anche la pulizia degli argini e la rimozione dei sedimenti.

«L’attenzione per la salute del fiume non è mai venuta meno da parte degli amministratori locali, anzi, è aumentata nel corso degli anni attraverso convenzioni che ne hanno garantito la manutenzione e il controllo - afferma il sindaco parabiaghese Cucchi -. Non solo, ma ad affiancare l’ordinaria amministrazione, i molti progetti ambientali che mirano da anni a valorizzare il territorio a partire dall’impegno verso le zone agricole e gli agricoltori, a quello per la fruizione degli spazi e dell’ambiente rurale attraverso eventi e manifestazioni, fino all’impegno costante per la cura dell’Olona. Ringraziamo in tal senso Gruppo CAP, il Consorzio Fiume Olona e quanti, a vario titolo, si stanno impegnando in politiche ambientali di tutela e valorizzazione del nostro parco, del fiume Olona e del territorio in generale».

(Chiara Lazzati)