Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Lavori alle fognature, senso unico alternato alla rotonda di Cantalupo

Lavori in corso a Cerro Maggiore. In questi giorni il traffico verso Cantalupo è ostacolato dalla conclusione degli interventi di potenziamento della fognatura. La rotatoria di di via San Pio X – via Panigatti è percorribile a senso unico alternato, presumibilmente fino a domani (venerdì 29).  A seguito della conseguente chiusura di via Crocefisso, la fermata dell’autobus di via san Bartolomeo è stata provvisoriamente soppressa.

Il progetto di potenziamento della fognatura è stato realizzato in diversi lotti e ha visto numerosi tratti cittadini interessati: dalla via San Clemente, a numerose vie del capoluogo fino ad arrivare alla rotatoria di ingresso a Cantalupo.

«Quest'opera - come spiega l'assessore ai lavori pubblici, Antonio Foderaro - è stata studiata per migliorare la portata idraulica della nostra rete fognaria. Inoltre, proprio durante l'intervento, è stata eseguita una modifica al tronco principale della fognatura per evitare la possibilità di collasso del sistema di smaltimento delle acque in Cantalupo».

Nello scorso consiglio comunale, inoltre, era stato approvato il "Documento sul rischio idraulico del comune di Cerro Maggiore", uno strumento che comprende una «serie di interventi che guardano al futuro con lungimiranza e, vedendo le cronache di questi giorni, crediamo di aver intrapreso la direzione corretta - sostiene il sindaco Nuccia Berra-. Certamente si tratta di progetti e di opere tesi a migliorare la situazione attuale e altrettanto certamente l'impegno sulla prevenzione del rischio non finisce qui. Infatti saranno previste ulteriori opere idrauliche anche sulle vasche di accumulo, le cosiddette vasche volano, che miglioreranno ancor di più l'efficienza della rete fognaria cittadina e, nel contempo, metteremo in maggior sicurezza i comuni a valle, Parabiago e San Vittore. Insomma un progetto integrato reso possibile dalla collaborazione e dalle professionalità di Cap Holding e del nostro ufficio tecnico».

(Chiara Lazzati)