Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Medici di base: niente posti (per ora) a Parabiago, un nuovo dottore nel 2020

Dopo l'allarme lanciato da Fratelli d'Italia riguardo i medici di base a Parabiago, arrivano una brutta conferma e una buona notizia.

Partiamo dalla brutta notizia. Poche settimane fa la dottoressa Morea ha cessato la sua attività in città. Ai primi di novembre i pazienti a suo carico erano 700. Per queste 700 persone al momento non esiste la possibilità di vedersi ricollocati presso un medico che esercita a Parabiago, ma solo nell'ambito (Cerro Maggiore, Nerviano, San Vittore Olona). Ad esempio a Cerro Maggiore i posti liberi sono oltre 1300.

Dal lato positivo, invece, ATS fa sapere che qualche giorno fa, nel corso delle procedure per l’assegnazione degli incarichi rimasti scoperti nella pubblicazione di marzo 2019 si è potuto rilevare da parte di un medico interesse ad aprire un ambulatorio a Parabiago, entro la fine di febbraio 2020.

(Chiara Lazzati)