Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Ecco come la ciclopedonale rivoluzionerà via Gilardelli

È stato ufficializzato oggi, 20 settembre, il progetto corredato da rendering del nuovo percorso ciclabile che rivoluzionerà via Gilardelli all'altezza dell'ex Tribunale di Legnano. Per realizzare il tracciato rosso verrà chiuso uno dei due accessi del posteggio di via Gilardelli: l'uscita in prossimità del Commissariato diverrà anche entrata per la sicurezza di pedoni e ciclisti.

L'intervento del valore di 240mila rientra nell'ambito del programma di riqualificazione e manutenzione delle pavimentazioni stradali.

La ciclopledale interna al marciapiede, delineata da aiuole, sarà in calcestre e rappresenterà il naturale collegamento con la piccola velostazione dietro la Basilica e la ciclabile già esistente in via Milano e piazza Carroccio.

Durante il cantiere sarà garantita l'accessibilità al posteggio pubblico e ai passi carrai e pedonali degli edifici.

Com'è visibile nei rendering verrà rinnovato e adeguato il marciapiede esistente e saranno modificate le attuali aiuole del posteggio che accoglieranno la ciclabile.

Saranno realizzati nuovi attraversamenti ciclopedonali e sono previsti posteggi aggiuntivi dedicati alla sosta veloce. Con la messa in sicurezza del percorso saranno abbattute le barriere architettoniche, soprattutto nei confronti dei non vedenti.

Obbiettivo quest'ultimo che vedrà un impegno di spesa pari a circa 6mila euro rientrante nel budget da 200mila euro. 

Le nuove alberature saranno in continuità con quelle esistenti nel parcheggio e con quelle di via Milano.

I lavori saranno affidanti entro primavera. 


Di seguito la visione aerea del progetto di riqualificazione di via Gilardelli

(Gea Somazzi)