Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Edifici abbandonati, a Legnano stop alle occupazioni abusive

Controlli a tappeto contro le occupazioni abusive a Legnano: Polizia di Stato e Polizia Locale hanno messo in campo un'attività serrata per monitorare la situazione degli edifici abbandonati in città, finalizzata a tenere sotto controllo la presenza di senzatetto negli stabili non più in uso.

I controlli hanno permesso, almeno per il momento, di arginare il fenomeno, che invece negli anni passati è salito più di una volta agli onori delle cronache:le Forze dell'Ordine, infatti, non hanno riscontrato negli edifici abbandonati cittadini la presenza di occupanti, nè tracce che possano far pensare al pernottamento negli stabili.

Tra le strutture tenute sottocchio più di recente anche la ex Mottana di corso Sempione  dove ieri, lunedì 21 gennaio, i poliziotti hanno trovato due giovani tunisini che avevano costruito giacigli di fortuna. I due giovani sono stati accompagnati al commissariato di via Gilardelli e sono stati indagati per il reato di invasione di edifici a seguito della querela presentata dalla proprietà. Uno dei due è stato lasciato a disposizione dell’Ufficio Immigrazione perchè a suo carico c'è un decreto di espulsione prefettizio.

La ex Pensotti-Sices di via Boccaccio, che ha chiuso definitivamente i battenti lo scorso ottobre, la cui sede avrebbe quindi potuto diventare una possibile meta per le persone in cerca di rifugio. Tra le ultime attività di sgombero svolte in città va ricordata quella svolta nelle case popolari di via Carlo Porta 122 a Legnanello, dov'è attivo un cantiere. 

Proprio per evitare occupazioni abusive gli agenti di corso Magenta, così come i poliziotti, tutte le settimane effettuano mirati controlli nelle strutture abbandonate che potrebbero essere prese di mira. 

(Gea Somazzi)