Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Abbattimento alberi pericolanti, gli Amici della Terra scrivono a Canegrate

«Cattiva manutenzione del patrimonio arboreo pubblico fatta in passato». E' questo quello che emerge dalla notizia dell'abbattimento di cento alberi pericolanti a Canegrate, secondo l'associazione varesina Amici della Terra.

Gli interventi, come spiegato dal Comune, riguardano la messa in sicurezza di alberature particolarmente pericolose per la circolazione e visibilità stradale per la quale si è prevista la potatura di contenimento e l’abbattimento dei soli esemplari non più in stato vegetativo.

Gli Amici della Terra hanno deciso di scrivere al sindaco Roberto Colombo, chiedendo «copia del piano di lavoro, i nomi degli specialisti agronomi che seguono lo stesso e se le ditte esecutrici siamo specializzate e quali esse siano. Ci aspettiamo che il piano di lavoro evidenzi quali siano gli alberi da abbattere, come eseguire correttamente gli interventi di potatura e come procedere ad una nuova loro ripiantumazione».

«Chiediamo che ci sia sempre il rispetto delle alberature e delle loro caratteristiche tipiche, che non ci siano potature drastiche che, determinando il loro stress, le indeboliscano - continuano gli Amici della Terra - E bisognerà altresì controllare che nelle ferite in seguito ai tagli non siano presenti o non si formino carie a carico del legno...sennò la caduta dei rami e gli schianti potrebbero avvenire lo stesso... L’agognata sicurezza diventerebbe così un traguardo irraggiungibile».


In copertina: immagine di repertorio

(Chiara Lazzati)