Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Coronavirus, task force di medici a Malpensa

Più controlli contro il coronavirus. Da oggi, lunedì 27, sono in campo negli aeroporti di Milano Malpensa e Roma Fiumicino due task force di 14 medici e infermieri. L’annuncio dell’incremento di specialisti nei due scali arriva dal sito del Ministero della Salute.

La decisione è stata presa a seguito di una riunione ministeriale tenutasi sabato 25 gennaio. Inoltre, Regione Lombardia nei giorni scorsi aveva annunciato l’alto tasso di sorveglianza negli aeroporti lombardi assistito da una campagna di informazione per tutti i viaggiatori. «Saranno 14, li abbiamo già trovati, c’è stata una buona risposta faranno subito un corso di formazione per monitorare il nuovo virus, i sintomi e cosa fare in caso di necessità», annuncia Paola Pedrini, segretaria regionale Fimmg Lombardia.

In Italia, comunque, ricordiamo che non si è ancora verificato alcun contagio e che l’aeroporto di Malpensa non ha voli diretti con la città della Cina, Wuhan, epicentro del virus cinese.

IL PROTOCOLLO - Il monitoraggio dei voli provenienti da Cina e Hong Kong prevede le misurazioni a bordo della temperatura di passeggeri ed equipaggio. Tutti dovranno rimanere seduti finché le operazioni non verranno completate e potranno sbarcare solo su indicazioni precise da parte del personale medico. Se l’esito dei controlli sarà positivo, alle persone interessate verrà fornita una mascherina e verranno separati dal resto dell’equipaggio. Verranno successivamente trasferiti in ospedale (con trasporto in biocontenimento) per ulteriori controlli.

IL CONTAGIO - I casi registrati in Cina sono più di duemila: di questi, i morti sono recentemente saliti a 56. Fuori dalla Cina, invece, sono stati confermati 3 casi in Corea del Sud, 2 in Giappone, 3 in Taiwan, 1 in Nepal, 5 in Thailandia, 3 in Malesia, 3 a Singapore, 4 in Australia, 2 negli Stati Uniti e 3 in Francia (2 a Parigi e 1 a Bordeaux).