Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Smog, tornano attive le misure di primo livello

Scattano nuovamente domani, martedì 28 gennaio, le misure temporanee di primo livello in provincia di Milano. Le limitazioni sono valide nei Comuni che aderiscono su base volontarie e in quelli con più di 30mila abitanti. Quindi Legnano e Rho incluse.

SUPERAMENTO SOGLIE - L'aggiornamento dei dati relativi alla giornata di ieri ha fatto registrare il raggiungimento del quinto giorno di superamento consecutivo per la nostra provincia. A Legnano il pm10 è di 71 µg/m³ (quando il limite è 50) e il pm2,5 ha una media giornaliera di 55 µg/m³, mentre a Rho il pm10 è a 76 µg/m³ e il pm2,5 60.

LE MISURE CHE SARANNO ATTIVE - Le misure temporanee di primo livello riguardano il traffico (limitazioni per i veicoli fino a euro 4 diesel in ambito urbano, obbligo spegnimento motori in sosta), il riscaldamento domestico (limitazione all'uso di generatori a biomassa legnosa di classe inferiore ‪alle 2 stelle compresa, riduzione di 1 grado delle temperature nelle abitazioni), l'agricoltura (divieto di spandimento liquami zootecnici) e divieto assoluto di combustioni all'aperto (accensione di fuochi, falò, barbecue, fuochi d’artificio).

L'ASSESSORE REGIONALE CATTANEO - «Abbiamo attivato le misure temporanee di primo livello perché le condizioni meteo per oggi non sono favorevoli alla dispersione degli inquinanti - spiega l'assessore regionale all'ambiente e clima Raffaele Cattaneo -. Da domani a mercoledì si preannunciano invece condizioni atmosferiche più favorevoli alla dispersione, quindi rivaluteremo il loro mantenimento nel corso della settimana».

(Chiara Lazzati)