Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Rho, dopo anni di minacce tenta di uccidere la ex: 26enne arrestato

Lei troppo "indipendente", lui che non accetta la fine della relazione. Un operario ecuadoregno di 26 anni è stato arrestato per aver cercato di uccidere la ex compagna 25enne proprio davanti agli occhi del figlio, dopo due anni di minacce e tentativi di sottomissione.

La tragedia sfiorata si è consumata mercoledì 27 marzo a Rho, in via Dante. L'uomo, dopo essersi introdotto nell'appartamento della ex con una scusa ed averla minacciata, l'ha sbattuta a terra e le ha puntato un coltello alla gola. Nel tentativo di difendersi la donna si è ferita ad una mano, procurandosi un profondo taglio, ma è riuscita a scappare e ad allertare il 112. 

Sono stati i Carabinieri a bloccare l'uomo, che si era rinchiuso nell'appartamento con il figlio di soli due anni, ed a sequestrare l'arma. Il 26enne è stato quindi arrestato e portato nel carcere di San Vittore a Milano. La donna, invece, è stata accompagnata al pronto soccorso dell'Ospedale di Rho, dal quale è stata dimessa con una prognosi di 12 giorni.