Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Ginnastica Pro Patria Bustese alla festa dei 150 anni della FGI

Il nuovo anno accademico per le ragazze della Silver della Società Ginnastica Pro Patria Bustese non poteva iniziare meglio, ma andiamo con ordine.

Nel mese di Giugno arriva, alla nostra Società, un invito alla festa di chiusura per i 150° anni della FGI che si sarebbe tenuta a Roma a fine settembre.

 Il nostro collettivo ”Mary Poppins” già scelto a Rimini  per il Gran Galà che conclude le fasi nazionali di ginnastica a fine Giugno, colpisce gli organizzatori della manifestazione che ritengono interessante riproporlo anche all’evento  di Roma.

L’entusiasmo di atlete ed allenatori è alle stelle. Anche la società è orgogliosa di questa proposta. Il problema è riuscire ad organizzare la trasferta nella Capitale in tempi brevi ma, soprattutto con l’obiettivo di non incidere eccessivamente sul bilancio delle famiglie che hanno da poco affrontato la trasferta a Rimini.

Si dice che “volere è potere”  infatti Sabato 28 settembre 2019, inizia la nostra avventura a Roma.

Ed ecco il gruppo, totale 54 persone,camminarealla scopertadelle meraviglie di questa città by night.

Finalmente è il fatidico giorno, il pullman ci aspetta e con entusiasmo e qualche timore ci avviamo verso i Fori Imperiali, dove ha luogo la manifestazione. Ginnaste, allenatori e genitori scaricano rapidamente le scenografie e una lunga fila di camini giganteschi, cavalli di legno, scovolini e altro ancora si fanno largo tra la migliaia di persone presenti che, divertite e meravigliate osservano lo strano corteo. Raggiungiamo finalmente la prima pedana assegnata alla nostra esibizione. Rapidamente, grazie ai papà al seguito, si montano le strutture, poi le ultime raccomandazioni di Antonella, Bruna e Vito, gli allenatori, e le ragazze entrano in campo; alle loro spalle il Colosseo  fa da cornice.

       Parte la musica e inizia l’esibizione. Salti acrobatici, prese, righe, diagonali eseguiti con precisione catturano subito l’interesse e  l’ammirazione degli spettatori assiepati attorno alla pedana. Termina la musica e subito scoppia il fragoroso applauso dei presenti che si congratulano per la precisione e l’originalità dell’esercizio.

Riparte subito dopo, lo strano corteo verso la seconda e poi la terza postazione e, incuranti dei 29° le ragazze si esibiscono per la seconda e la terza volta: anche queste si concludono con calorosi applausi e con i complimenti degli organizzatori e di tante, direi tantissime persone che ci avvicinano per congratularsi per la bellezza dell’esercizio e l’originalità delle scenografie create dai genitori.

Rapidamente si smontano le strutture e si riapre il “corteo” verso Il pullman….ora ci aspetta il lungo viaggio di ritorno e domani mattina la scuola… coraggio ragazze siete state meravigliose e avete stupito la gente della capitale . Noi allenatori, genitori e società tutta siamo orgogliosi del vostro impegno e della vostra bravura.

A chi si chiedeva se tutta questa fatica valeva la pena, noi rispondiamo “eccome”, un’esperienza così non si dimentica facilmente e arricchisce ed unisce chi l‘ha vissuta.

E per concluderecome dice una vecchia canzone:“Arrivederci Roma , Goodbye, Aurevoir… oltre che fantastiche ginnaste abbiamo anche bravissime cantanti.

Ginnastica Pro Patria Bustese