Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

“La gestione comune dei beni pubblici”

Domani, 10 gennaio, alle 10.30 nella Sala degli Affreschi di Palazzo Isimbardi in via Vivaio1 a Milano, si terrà l’incontro “La gestione comune dei beni pubblici”, il quinto appuntamento del ciclo “Investire in rigenerazione. Opportunità e strumenti”, una serie di iniziative formative e informative con cui la Città metropolitana di Milano intende promuovere azioni concrete di rigenerazione urbana e territoriale.

In questo incontro, organizzato in collaborazione con l’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano, verrà trattato in particolar modo il connubio che la cittadinanza attiva
e la pubblica amministrazione stringono nella cura di beni comuni attraverso una visione di sussidiarietà orizzontale e verticale.

Verranno inoltre illustrate le esperienze di patti di collaborazione ritenuti virtuosi nella realtà metropolitana, come quella del Comune di Arese - che negli anni ha condotto con successo le attività legate alla gestione dei beni comuni - e le diverse pratiche del comune di Milano; si proporrà l’idea di co-cities elaborata da LabGov come modello di città in cui si è innescata una vasta maglia di patti di collaborazione e l’interessante esperienza delle reti regionali già attive.

Seguendo l’esperienza di Labsus - laboratorio per la sussidiarietà, la Città Metropolitana intende adottare il "Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazioni per la cura, la rigenerazione e la gestione condivisa dei beni comuni urbani" introducendo al tema i Comuni del proprio territorio, aprendo così la possibilità della gestione di aree per la promozione di attività da parte della popolazione stessa.

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI