Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Nel 2019, il Gruppo Autotorino si conferma primo dealer automotive italiano

Con una proiezione di fatturato di 1.220 milioni di euro e di oltre 51.500 vetture vendute (di cui 29.100 nuove e 22.400 usate) il Gruppo Autotorino si appresta a chiudere il 2019 come primo dealer automotive in Italia con 52 sedi in 5 regioni: Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia e Veneto. L’annuale convention del gruppo, la prima del nuovo assetto nato dalla fusione con la friulana Autostar, ha visto convergere a Parma i suoi 1.650 collaboratori provenienti da 17 province del Nord Italia.

    Il 2019 è stato per il Gruppo un anno di ulteriore consolidamento sul mercato grazie alla fusione, divenuta operativa a settembre, con la friulana Autostar, che contava già su 11 sedi e 400 collaboratori e al rafforzamento anche sul territorio emiliano con l'acquisizione delle tre filiali Mercedes-Benz ex Neacar di Parma e Reggio Emilia; e in Lombardia con l'apertura della seconda filiale di Bergamo.

Plinio Vanini, Presidente del Gruppo Autotorino, ha così commentato i risultati: ‘Abbiamo raggiunto questi traguardi crescendo passo dopo passo, consapevoli che ogni giorno è un nuovo punto di partenza, con condizioni sempre nuove che dobbiamo essere capaci di osservare ed interpretare come attori di un mondo che cambia con le sue complessità, in uno scenario in continua evoluzione strutturale sempre più veloce. Le persone, con le loro intelligenze e qualità, le tecnologie e la potenzialità di trovare nuove formule di servizio sono i punti di forza che ci hanno fatto crescere e continueranno a fare la differenza’.