Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"La Flora: aiuta la città a togliere i pesi, a sciogliere i nodi"

    L'attualità paliesca ma anche cittadina protagonista alla festa della contrada La Flora oggi, sabato 6 aprile, per l'investitura della reggenza che presenta le conferme del gran priore Fabio Molla, della castellana Anna Maria Bonito e la novità del capitano Antonio Primerano.

"L'amore per la contrada - l'invito di don Fabio Viscardi parroco dei Santi Martiri che ha concelebrato la messa con don Paolo Gessaga parroco del Beato cardinal Ferrari - deve manifestare anche un rispetto verso le altre contrade, sapendo che il fine è costruire relazioni dentro la nostra città, perché alla fine del percorso chi vince è la Croce. E' la Croce che toglie i pesi e scioglie i nodi. In città abbiano bisogno di questo riferimento, perché rischiamo di respirare aria troppo avvelenata, il clima si sta incattivendo troppo. Abbiamo bisogno di avere in città e nel Palio persone che tolgono i pesi e sciolgono i nodi".

"Io non so chi vincerà il Palio. La speranza è che vinca la città", ha concluso don Fabio l'omelia, alcuni concetti della quale sono stati poi ripresi dal sindaco Fratus e dal gran maestro Oldrini.

Entrambi si sono rivolti in particolare al neo capitano Primerano con un chiaro invito "a mantenere fede alla responsabilità di rappresentare una contrada, ad avere rispetto dell'avversario prima, durante e dopo la vittoria - ha affermato Fratus - .Questo rende grande un capitano e il Palio stesso, che resta un biglietto importante della città proprio per i valori che sa esprimere".

"Per La Flora è stato un anno ricco di soddisfazioni ma anche difficile - ha dichiarato Oldrini - . Io credo che l'anno che ci aspetta sarà ancora più importante. E' vero, il momento è delicato in città, ma anche attraverso il Palio ci saranno occasioni per aiutarla a risollevarsi".

Emozionato, Antonio Primerano ha avuto dalla reggenza e dalla contrada l'intera scena nel saluto alle autorità e alle altre contrade: "Mi sento fiero e felice di rappresentare la contrada, ma anche orgoglioso di poter contribuire con il Palio a lavorare per la città. Avrò soprattutto grande attenzione al mondo giovanile per aiutare i ragazzi a crescere in contrada, ad amarla e ad aiutarla".

Infine, il battesimo dei bimbi di contrada. Hanno ricevuto pergamena e foulard Davide e Michele Cuviello, Mattia Caivano, Francesca Palazzotto, Giulia Croci, Francesco Di Pietro e Santiago Consonni,

Immagini a cura di Luigi Frigo

Per visualizzare il video con Youtube, clicca qui

(Marco Tajè)