Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Crisi CNH - FPT Industrial di Pregnana: tutti uniti contro la chiusura

Tutta la politica locale è d'accordo: la CNH / FPT Industrial di Pregnana Milanese non deve chiudere. L'ultima occasione per ribardirlo è stato il consiglio comunale straordinario e aperto di ieri sera, martedì 15 ottobre, in cui le due forze di maggioranza e opposizione hanno votato all'unanimità l'ordine del giorno a sostegno dei 300 lavoratori dello stabilimento.

Nel documento approvato non ci sono mezze parole. Insieme per Pregnana e Laboratorio Civico condannano la «condotta del management di CNH Industrial, gruppo FIAT EXOR, che col solo obiettivo di incrementare gli utili ha deciso di smantellare una realtà industriale florida, senza alcuna considerazione nei confronti dei lavoratori e delle lavoratrici e delle loro famiglie che sono chiamati a subire una riorganizzazione industriale in palese contrasto con i principi fissati dalla Costituzione Italiana, con il buon senso e con gli stessi principi e valori di cui l’azienda si è apparentemente dotata».

Le due forze politiche hanno ribadito come l'opzione di chiudere lo stabilimento di Pregnana, per una società con fatturato in attivo che impiega 4300 lavoratori sul territorio nazionale, di cui 300 a Pregnana (260 a tempo indeterminato e 40 da società in appalto, oltre ai lavoratori di indotto) sia per loro assolutamente fuori discussione. Intervento è stato richiesto al Ministero, alla Regione e a Città Metropolitana.

Alla seduta straordinaria di consiglio comunale di ieri, inoltre, erano presenti diversi sindaci del territorio e rappresentanti delle istituzioni, di ogni colore politico. Lo scopo è uno solo: scongiurare la perdita del lavoro per queste 300 persone, considerando anche un dato importante: più della metà dei dipendenti di Cnh / Fpt Industial a Pregnana ha un'età media di 51 anni. Un dato che potrebbe rendere molto difficile la ricerca di un nuovo posto di lavoro.

Nella mattinata di ieri, inoltre, di fronte allo stabilimento di via per Vanzago si è svolto un presidio con le forze politiche che sostengono la maggioranza di governo per la giunta Bosani.


Foto: Angelo Bosani Sindaco

(Chiara Lazzati)