Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

FI non vota il Piano Strategico in Città Metropolitana: protesta contro Sala

Oggi i sindaci di Forza Italia e i Consiglieri di Città metropolitana gruppo FI non hanno partecipato al voto sul Piano Strategico Metropolitano in segno di protesta «contro il sindaco Sala che ha preso Città metropolitana per un "votificio" e si disinteressa di ciò che accade oltre i confini della città».

«L'area metropolitana - si legge nel comunicato stampa inviato da Forza Italia - vive in sinergia con la città e in un continuo interscambio di energie che contribuiscono a rendere il sistema Milano il territorio più competitivo del Paese" sottolinea la Consigliera metropolitana Vera Cocucci. "Da questo dato il Sindaco metropolitano non può più prescindere e noi cerchiamo di ricordarglielo costantemente nella nostra quotidiana attività».

«Ciò che contestiamo è il metodo - dichiara Antonio Di Lauro Presidente Commissione Affari Generali - In commissione il Piano Strategico non è mai stato portato e invece dovrebbe proprio  essere il documento principale da portare a conoscenza dei consiglieri non solo in fase deliberativa ma prima, in fase preparatoria. Tutto ciò è stato fatto per il Piano Cave e lo si sta facendo per il PTM, Piano territoriale metropolitano. Perché non farlo con il Piano Strategico?».

«Città metropolitana è diventato un  Ente in cui si portano i provvedimenti già confezionati e si chiede di approvarli a scatola chiusa, se il Sindaco credesse davvero in questo Piano avrebbe dovuto affrontare diversamente l'intero percorso di formazione delle sue linee strategiche» conclude Vito Bellomo

Capogruppo FI