Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Campus universitario al posto di Ikea, la proposta di Marina Lazzati

Dove sarebbe dovuta sorgere Ikea, un campus universitario con negozi, residenze per studenti e ostelli per la gioventù. E' questo il sogno di Marina Lazzati, ex sindaco di Cerro Maggiore ed oggi esponente del Grande Nord.

L'ex prima cittadina lancia la proposta all'attuale sindaco Nuccia Berra. Secondo Lazzati questo «darebbe realmente una svolta a Cerro Maggiore e a tutto l’Alto Milanese». Sull'area dove si aspettava Ikea, al confine tra Cerro, Castellanza e Legnano, si sono susseguiti una serie di progetti negli anni, tutti poi irrealizzati. Lazzati, per citarne uno, ricorda anche il polo tecnologico prospettato dalla sua giunta negli anni Duemila.

Nel lanciare una sua proposta, però, l'ex sindaco lancia anche una stilettata alle attuali forze di opposizione presenti in consiglio comunale e alla attuale maggioranza. «Dopo oltre due anni di amministrazione del sindaco Berra dispiace constatare che, oltre a ben poca ordinaria amministrazione, nulla è stato fatto per rilanciare uno dei più grandi paesi dell’Alto Milanese - sostiene Lazzati -. Anche l’opposizione, che dovrebbe essere da pungolo all’amministrazione sulle questioni importanti del paese, si appiattisce e si adegua al non fare. Mi si permetta una battuta: se ad una giunta sonnacchiosa si aggiunge una opposizione soporifera, Cerro non può che essere un paese dormitorio».

(Chiara Lazzati)