Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"Verbum Sapienti", il calendario del corvo dedicato ai "Saggi di contrada"

 Il video realizzato dalla contrada per promuovere il calendario


(gea somazzi) - "Verbum Sapienti" questo il titolo del nuovo calendario firmato dalla contrada S.Erasmo che presenta i saggi del popolo del corvo. I 12 originali scatti di Giulia Alli sono stati presentati questa sera, venerdì 29 novembre, nel maniero di via Canazza. Il fil rouge della 13esima edizione è appunto la saggezza: «quella guida - spiega la gran dama di grazia magistrale Nicoletta Tognoni direttore creativo del progetto - che non dovrebbe mai mancare nella nostra vita, ma troppo spesso dimenticata».

A illustrare il calendario l'organizzatore Jody Testa, il gran priore Marco D'Eliso con il capitano Matteo Garegnani, la castellana Michela Mazzucco e la gran dama Marinella Zagato. «Abbiamo dedicato il calendario ai nostri saggi - spiega la reggenza -, ossia a tutti quegli uomini che hanno fatto grande la nostra contrada. Ogni immagine è accompagnata da una frase celebre in latino, che aggiunge ulteriori significati all'immagine». Il capitano Garegnani ha poi aggiunto: «Ci stiamo fortemente impegnando sul fronte solidarietà aprendo le porte del nostro maniero ad associazioni e non solo. Invito tutte le contrade a stare vicino alla città... a chi ne ha bisogno». 

     

  A presenziare in prima fila monsignor Angelo Cairati che ha commentato: «questo aspetto della solidarietà è molto bello. Il palio è un gioco, ma allo stesso tempo è una realtà che non fa inaridire la città». A congratularsi anche il gran maestro Giuseppe La Rocca e il presidente della Famiglia Legnanese Gianfranco Bononi.

Lo storico Parco ex Ila di Legnano, che accoglie alberi secolari e il suggestivo ex sanatorio invaso dalla vegetazione, ha fatto da scenografia alle 12 rappresentazioni.

Parte del ricavato della vendita del calendario andrà a favore della raccolta fondi "anch'io restauro San Magno", «Perché - come precisa Testa - la Basilica è di tutte le contrade del Palio».

(Gea Somazzi)