In 160 al maniero biancoazzurro per la cena romagnola

160 commensali al maniero della contrada Sant'Erasmo sabato 15 febbraio per la settima edizione della cena romagnola.

Per gli ospiti è stato preparato un buffet diviso in diverse isole (affettati, pane e formaggi, con «mortadella, crudo, tigelle, piadine e diversi eccellenti formaggi del territorio emiliano hanno deliziato tutti i palati») e, dopo l'aperitivo itinerante, la cena è proseguita nel salone principale del maniero dove sono stati serviti due primi e un dolce, sempre provenienti dalla tradizionale cucina romagnola e preparati dai cuochi di contrada, con «vino, musica e il tipico buonumore hanno definitivamente coronato una cena che continua a rivelarsi un vero successo», come spiegano dalla contrada.

«Che fossimo già alla settima edizione - commentano da via Canazza -, non se n’è accorto davvero nessuno! Merito certamente dell’importante restyling attuato dagli organizzatori a tutta la serata. Infatti, ciò che si sono trovati di fronte i 160 ospiti presenti in maniero alla cena di sabato 15 febbraio, è stato davvero sorprendente: i contradaioli che da anni si occupano con passione di preparare questo evento, hanno stravolto la routine, continuando però a garantire la qualità del tradizionale ottimo cibo romagnolo, anche questa volta declinato nelle sue innumerevoli varianti».

Il prossimo appuntamento in contrada è per sabato 29 febbraio, per festeggiare il carnevale.