Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Auchan-Conad: la vertenza divide i sindacati

C'è chi è pronto a scioperare e chi decide di attendere. La vertenza Auchan-Conad divide i sindacati, infatti, la Filcams Ticino Olona ha confermato lo sciopero di sabato 7 dicembre. La Fisascat Cisl Milano Metropoli, invece, ha deciso di non protestare, in quanto preferisce aspettare gli sviluppi del prossimo incontro a Roma previsto lunedì 9 dicembre. 

         Due posizioni divergenti quelle prese dai sindacati che sino ad oggi stavano lavorando unitariamente per tutelare i lavoratori.  «Riteniamo utile sospendere l'iniziativa di sciopero indetto per sabato 7 dicembre e che coinvolge i due punti vendita di Rescaldina e Nerviano - è precisato nel comunicato Fisascat -. Auspichiamo che l'incontro di lunedì 9 dicembre possa dare una svolta positiva alla vertenza soprattutto nella direzione delle garanzie occupazionali e dei libelli salariali dei dipendenti coinvolti. Se così non fosse saremo pronti unitariamente a riprendere le iniziative necessarie per difendere i diritti dei lavoratori».

Al contrario la Filcams Cgil Ticino Olona ha precisato: «Ad oggi, nonostante le numerose richieste presentate dalle organizzazioni sindacali di categoria, non sono pervenute risposte concrete rispetto alla volontà di trovare soluzioni per garantire il futuro occupazionale ed anche nel prossimo incontro previsto a Roma non sono indicati all'ordine del giorno argomenti che diano risposte alle lavoratrici e ai lavoratori».

(Gea Somazzi)