Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"Legnano cambia": lontano dai partiti, strizza l'occhio ai civici

"Un progetto per ridare valore a parole e a concetti troppo sviliti". "Un progetto con un obiettivo comune, senza rientrare nella politica tradizionale che richiede un posizionamento". "Un progetto non tanto per vincere le elezioni, ma per governare con continuità".

Sono soltanto alcuni tra i concetti lanciati oggi, venerdì 18, alla conferenza di presentazione della lista "Legnano cambia", novità assoluta nel panorama elettorale locale e rappresentata da diversi componenti, primo fra tutti Antonio Guarnieri, del Comitato Legalità. Personalità di spessore professionale (in ambito di sanità, istruzione, arte, liberi professionisti) che elevano l'aspetto sociale del gruppo deciso a "trasmettere passione per una Politica, con la P maiuscola, e un civismo in grado di creare un profondo cambiamento".

Nell'introduzione del presidente Antonio Guarnieri, poi ribadita dai componenti il Direttivo, la conferma di un dialogo trasversale con altre forze civiche per "una idea di futuro che va oltre qualsiasi ideologia. È un nuovo modo di intendere e concepire l’azione politica. È una rivoluzione culturale e umana che pone l’accento sul potenziale di ogni individuo". 

 

Nessuna promessa elettorale, ma una vasta progettualità, ha tenuto a precisare Franco Colombo, in un ambito civico che viene visto come l'unica risposta valida alla esigenza di un cambiamento nel fare politica e nel governare una città. I partiti classici, infatti, vengono vengono considerati entità lontane e distaccate. Un concetto che avvicina molto l'idea di una "Legnano cambia" solidale solo con altre componenti civiche, allontanando quella di un fronte unico che emerge da "Alleanza civica", un tavolo di lavoro, così è stato definito, difficilmente convertibile in una istituzione politica.

Legnano Cambia, ricordiamo, è stata costituita il 10 ottobre 2019. Il suo Direttivo è così composto: Antonio Guarnieri, presidente; Franco Colombo e Giuseppina Secchi, vice presidenti; Federica Farina, Lorena Fedeli,  Paolo Scheriani e Fiorella Farina, membri. Tra i soci fondatori della lista, anche Germano Primi e Michela Cerini.

(Marco Tajè)