Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Da Milano i "rinforzi" elettorali per il PD

Mentre proseguono gli incontri tra Gruppi civici, partiti e movimenti, sia riuniti che divisi, si potrebbe decidere a breve il destino del Circolo legnanese del PD in vista della prossima campagna elettorale. Infatti, giovedì 5 dicembre, il direttivo dei democratici si riunirà con un ospite importante, Paolo Razzano, esponente di primo piano della Direzione Metropolitana.

Considerata l'incertezza che regna in questa fase e l'indecisione su quale percorso seguire (correre da soli oppure aggregarsi al M5S e a qualche civica), ecco muoversi i "pezzi grossi" milanesi nello stile delle logiche di partito. Tranquilli, sarà così anche per il centrodestra.

      Previsioni? In questo momento pensare a una coalizione tra Gruppi civici compatti e PD appare una utopia, sia per i contrasti all'interno di via Bramante, sia per l'opposizione di qualche civica "centrista" che non ama spostarsi un po' a sinistra.

Tuttavia, siamo ancora in una fase di studio e di analisi. Solo se si hanno le idee chiare si può agire come hanno fatto Brumana e i suoi sostenitori, altrimenti difficile in questo momento decidere già adesso cosa si farà da... grandi. A meno che l'"inviato" Razzano abbia già la soluzione in tasca.

(Marco Tajè)