Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Massimo Rodio: "Con Franco Brumana farò il mio triplete!"

La lista dei "tifosi" si allunga. Franco Brumana, l'avvocato che ha deciso di scendere in campo nelle prossime elezioni comunali, nonostante la mancata approvazione dei cosidetti Gruppi civici, ha trovato un altro sostenitore.

Massimo Rodio, che nel 2017 aveva sostenuto "ProteggiAmo Legnano", ha fatto anch'egli la sua scelta decidendo di dare una mano alla candidatura di Brumana, con un obiettvo per nulla tenuto nascosto: "C'è chi fa il giro dei quattro cantoni e ovunque vada il suo candidato perde le elezioni e c'è chi, come il sottoscritto, che da due consultazioni fa vincere il politico che ha deciso di appggiare. E' successo nel 2012 quando ho sostenuto Alberto Centinaio, E' accaduto nel 2017 con Gianbattista Fratus. L'anno prossimo mi gioco il triplete con Franco Brumana. Gli avversari sono avvisati!".

     Ride Rodio, carico come se si andasse a votare domani: "Brumana, contrariamente ad altri, non si è nascosto. Non è rimasto in attesa degli eventi e di mosse altrui. Sta mettendo la faccia con serità e motivazioni. Cosa chiedere di più?".

L'appuntamento di giovedì prossimo, 12 dicembre, è visto come un momento decisivo per la Costituente civica, ma anche per quei civici/partiti indecisi su quale percorso intrapendere: "Sarà una serata fondamentale. Qualcuno dovrà togliersi la maschera una volta per tutte", conclude Rodio, pronto a chiedere un plesbiscito per l'avvocato legnanese, lanciando un messaggio ai suoi sostenitori: "Dobbiamo riempire la Sala blu del Welcome Hotel per un chiaro segnale alla città. In caso contrario sarà stato un fiasco!"

(Marco Tajè)