Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Eleonora Di Vilio (Castoro Sport) ospite al Panathlon La Malpensa

Parlare di cultura sportiva è argomento delicato, da trattare con cautela ma con decisione, per avvicinare allo sport nel migliore dei modi tutti coloro che volessero vivere lo sport nel modo corretto, così come ci insegna il Panathlon che, nella serata di martedì, ha organizzato un incontro dal titolo “Dallo sport Paralimpico alla Società Paralimpica” con Claudio Arrigoni, giornalista del Corriere della Sera e della Gazzetta dello Sport e con l’ospite d’eccezione Eleonora Di Vilio della Castoro Sport Legnano, oro ai mondiali Special Olympics di Abu Dhabi 2019 nella ginnastica ritmica all around.

L’appuntamento si è tenuto presso il ristorante “Le Ris” di Olgiate Olona, locale in cui lavorano otto ragazzi con disabilità ed Enrico Salomi, presidente del Panathlon Club la Malpensa, ha voluto così commentare questa iniziativa: “E’ stata una serata che ha toccato il cuore dei presenti, sia per la location scelta che andava ad esaltare i valori panathletici, che per la presenza di Eleonora e di Claudio Arrigoni che ha parlato di come sia cambiato negli anni il linguaggio  per evitare la discriminazione, mostrando inoltre un video dal titolo “Yes i can” che verteva su storie di atleti paralimpici"

       

Anche Carmen Galli, presidente della Castoro Sport Legnano ha commentato la splendida iniziativa del Panathlon Club La Malpensa: “La disabilità non è una distanza, aiutateci a costruire un mondo che dialoga, a superare emarginazione e discriminazione, a favorire una vera e concreta cultura del rispetto, ad intensificare le relazioni col mondo che ci circonda. I nostri atleti sono l’esempio cui ispirarsi per aprire le porte dell’indifferenza e conquistare dignità e stima. La Castoro Sport è il luogo in cui la diversità è un valore dove, attraverso l’abbattimento delle barriere fisiche ed ideologiche, si creano le premesse perché ogni giorno sia degno di essere vissuto. Eleonora Di Vilio, campionessa del mondo di sport e vita, è l’esempio di una realtà spesso dimenticata che ci fa amare un po’ di più questo nostro mondo”.

 

(Sergio La Torre)