Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Samuele Berti, il musico di Legnarello con la passione per la magia

La settima storia di Palio che vi raccontiamo con le storie firmate dalla giovane stagista di Varesenews Francesca Cisotto è quella di Samuele Berti, musico in sfilata per la conrtrada di Legnarello.


Da più di 35 anni sfila come musico nella contrada giallo-rossa, ma la sua vita è movimentata anche dalla magia, dai bambini e tanto altro. Quest’anno è la 39esima sfilata per Samuele Berti che ha iniziato a vivere il mondo del Palio di Legnano nell’81, all’età di 13 anni, come armato nella contrada di Legnarello e poi continuando a sfilare come musico.

[passione] La passione per il Palio e per la contrada giallo-rossa nasce da una curiosità fanciullesca: «Fin da bambino mi hanno colpito l’atmosfera e le vie addobbate in festa per la storica sfilata e così, un giorno, accompagnato dall’istinto, sono entrato in contrada di mia spontanea volontà e me ne sono innamorato. – Racconta il musico – C’è un obiettivo in ogni contrada, è vero, ma si tratta di obiettivi comuni per cui si lavora tutto l’anno in collettività. Le contrade sono luoghi sociali aperti: tutti sono i benvenuti; da chi vuole solo bere qualcosa in compagnia a chi vuole dare il suo contributo per un risultato migliore».

Non è solo contradaiolo e musico di Legnarello; in molti, infatti, lo conoscono anche come mago Samui e batterista: «Ho una mia band e da 15 anni mi occupo di animazione per bambini, nell’ambito del Palio, ad esempio in occasione del 1° maggio, quando tutte le contrade sono aperte, e non solo».

Altri ancora, invece, lo conosco come addetto al servizio prevenzione e protezione (ASPP), la sua professione, e come “papà” di una cavalla da 25 anni: «Per questo, forse, non ho una moglie» sorride Samuele.