Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Fine settimana di gare sfortunato per il Tennistavolo Parabiago

Un fine settimana di gare sfortunato per il Tennistavolo Parabiago. Ecco il resoconto a firma della asd.


La terza giornata dei campionati a squadre di tennistavolo, disputatasi nello scorso weekend, è stata molto deludente per i colori parabiaghesi: i canguri speravano di ottenere ben altri risultati, invece sono ritornati da Trezzano sul Naviglio, dove era in programma una doppia sfida con i pongisti locali, sia a livello di Serie D1 che di Serie D2, con due brutte sconfitte, e si sono dovuti accontentare di una sola vittoria, ottenuta dall’altra squadra di Serie D2.

In serie D1 (girone B) la nostra squadra rendeva visita al Trezzano che era ancora a secco di vittorie, ma tra i padroni di casa faceva il suo esordio stagionale Comazzi, ed il suo inserimento si è rivelato alla fine decisivo, avendo ottenuto sia i due punti in singolare che quello in doppio.

Proprio il doppio, perso in apertura di strettissima misura da Pietro Clementi e Roberto Giroda, si è rivelato uno dei punti di svolta dell’incontro, togliendo molta fiducia e sicurezza al nostro team, che si trovava poi a soccombere, pur dopo incontri tutti molto combattuti, per 4-1, con un solo punto ottenuto dal giovane e sempre positivo Mauro Manciga.

A risultato acquisito, arrivavano poi le vittorie consolatorie di Clementi e Giroda, che fissavano il risultato finale sul 4-3, ma solo in parte alleviavano la delusione per l’imprevista sconfitta e di certo non eliminavano la preoccupazione per un percorso che si sta facendo più complicato del previsto. Nel prossimo turno i nostri ragazzi sono attesi il 9 novembre da un impegno casalingo non certo proibitivo contro il fanalino di coda Olgiate Olona.

In serie D2 (Girone G) la nostra squadra “A”, opposta al fanalino di coda Arengario Monza, non ha avuto grandi difficoltà ad imporsi, pur dovendo rinunciare ad uno dei titolari e schierando quindi un Aldo Rotta a sua volta infortunato.

Nonostante ciò, sia Luca Bigoni che Emanuele Giroletti sono riusciti a prevalere in tutti gli incontri disputati fissando il risultato finale sul 5-2.

Nel prossimo turno (il 9 novembre) renderemo visita al Lazzaretto Seregno, squadra che ci appaia in classifica, ma che pensiamo possa essere alla nostra portata, pur potendo schierare un paio di elementi di provata esperienza.

L’altra delusione di giornata è stata la sconfitta esterna per 5-2 patita dalla squadra “B” di serie D2 (Girone F) a Trezzano.

Anche in questo caso ci si poteva aspettare molto di più dai canguri, che schieravano nuovamente la “riserva di lusso” Franco Mingolla; ma purtroppo, sia la brutta sconfitta iniziale del doppio, sia l’ottima forma evidenziata dal giovane e promettente numero uno avversario Alfano, costringevano i canguri ad una continua rincorsa, riuscita però solo a metà, grazie alle due vittorie di Mingolla e di Marco Grassi, poi vanificate dalle due successive sconfitte di Mingolla e di capitan Cesare Schiavi,  rendendo quindi inutile l’ultimo match, che comunque vedeva ancora soccombere un ormai sfiduciato Grassi.

Nel prossimo turno (il 9 novembre) il nostro team renderà visita al Settimo Milanese, attualmente capolista insieme al fortissimo Turbigo, che di certo non vorrà perdere l’occasione di rimanere in vetta.

Tennistavolo Parabiago