Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Tennistavolo Parabiago, vince solo la D2 A

Un fine settimana senza fortuna per il Tennistavolo Parabiago. Tra le tre squadre in campo, ha trionfato solo in serie D2 (Girone G) la squadra “A”. Di seguito il resoconto della società.


La quinta giornata dei campionati a squadre di tennistavolo, disputatasi nello scorso weekend, è stata purtroppo avara di soddisfazioni per le squadre parabiaghesi, che hanno ottenuto una sola vittoria.

Quello che balza agli occhi, leggendo le classifiche dei tre gironi in cui sono impegnate le nostre tre squadre, è il grande equilibrio, pur essendo ormai giunti a più di un terzo di campionato; per cui possiamo tranquillamente affermare che nulla è ancora perduto per il raggiungimento dei nostri obiettivi, ma al tempo stesso che bisognerà lottare duramente e fino in fondo per il conseguimento degli stessi.

In serie D1 (girone B) la nostra squadra era impegnata sul difficile campo di Arese, in un incontro che potremmo definire “di cartello”, considerata la lunga esperienza pongistica di tutti gli atleti impegnati. Purtroppo ne siamo usciti sconfitti, seppur di misura, ancora una volta penalizzati dalla “falsa partenza” nel doppio, e quindi sempre costretti ad inseguire. Così, malgrado la bella prestazione del positivo Giuseppe Baronio, autore di due sudati punti, e il terzo punto di Pietro Clementi (sconfitto poi al quinto set dal numero uno avversario), ci siamo dovuti arrendere ai forti ed esperti avversari, dopo aver lasciato sul campo, in entrambi i casi solo al quinto set, anche i due punti di Roberto Giroda. Il prossimo impegno sarà l’attesissimo derby (in trasferta) del prossimo 30 novembre contro il Nerviano, una sorta di “momento della verità” per entrambe le squadre, per poter valutare le loro reali ambizioni di poter lottare per la promozione.

In serie D2 (Girone G) la nostra squadra “A” ospitava il fanalino di coda Aquile Azzurre Spitfire di Milano, e non ha avuto soverchi problemi nel prevalere, piuttosto nettamente, per 5-2. Dopo la buona apertura con il doppio vinto in scioltezza, arrivavano i due bei punti di Mattia Boretti e quello di Luca Bigoni a determinare la nostra vittoria; in mezzo, la sconfitta di un Emanuele Giroletti non al top, che poi però si rifaceva con la vittoria nel sesto incontro, prima di dare spazio, nell’ultimo incontro, all’esordiente Matteo Girotto, ultimo prodotto del nostro vivaio, che ne usciva sconfitto, pur senza sfigurare. Con questa vittoria i nostri giovani canguri si sono confermati al secondo posto in classifica, in scia al Trezzano, ma sono ora attesi da un finale di girone di andata veramente difficile, a cominciare dall’incontro casalingo del prossimo 30 novembre (Palestra Scuola Primaria di Villastanza – ore 16.00) contro il temibile Paderno Dugnano.

Il risultato forse più deludente della giornata è stata invece la sconfitta interna per 5-2 patita dalla nostra squadra “B” di serie D2 (Girone F) contro le Aquile Azzurre Gaudenti. I milanesi si sono presentati a Villastanza in una formazione inedita, schierando un forte atleta straniero poi rivelatosi decisivo con i due suoi punti, ma i canguri hanno certamente molto da recriminare per aver perso almeno un paio di punti alla loro portata: dapprima il doppio con Franco Mingolla e Piergiorgio Casero (che rientrava dopo una lunga assenza dalle gare), poi con lo stesso Mingolla, che pure, a risultato ormai acquisito, portava il secondo punto per i nostri colori. A nulla purtroppo serviva la buona prova del grintoso Marco Grassi (autore di un punto), considerata anche la prova incolore di un evanescente Cesare Schiavi, nettamente sconfitto in entrambi gli incontri disputati.

I canguri sono ora attesi tra le mura amiche, il prossimo 30 novembre, da un delicatissimo scontro diretto per la salvezza contro l’Arese.

Tennistavolo Parbiago